Reply

CONTRATTI DI LAVORO 2013

« Older   Newer »
icon11  view post Posted on 14/1/2013, 10:42           Quote
Avatar

Senior Member

Group:
Amministratore Globale
Posts:
15,565
Reputation:
+1,152

Status:


Contratti di lavoro 2013

Come cambiano i contratti dal 1° gennaio? Quali sono le novità 2013? Addio ad apprendistato e inserimento? Che ne sarà dei tirocini?

Con le elezioni alle porte e il governo “d’emergenza” in archivio, d’ora in avanti sui cittadini si faranno sentire le vere misure dei tecnici.
Prima tra tutte la Riforma del Lavoro, che dal primo gennaio può sprigionare la sua ventata di novità e cambiamento.

Sono molteplici le misure sull’occupazione appena entrate in vigore, per quanto riguarda accordi contrattuali e welfare.

Tanto per cominciare, da gennaio sono validi i nuovi parametri per la definizione dei contratti di apprendistato (incentivati dall’impianto della riforma a discapito di quelli “a termine”). Adesso, in azienda, il rapporto tra quest’ultimi e le maestranze qualificate dev’essere di 2 ogni 3, al di sopra dei 10 dipendenti.

Per i contratti di lavoro cosiddetti “intermittenti”, invece, restano validi i termini fino al prossimo 18 luglio, così come per la validità delle vecchie partite Iva: fino a quando, cioè, la riforma compirà 12 mesi di vita.

Addio, però, ai contratti di inserimento, di fatto abrogati e rimpiazzati da specifici incentivi all’occupazione.

Passando alle agevolazioni, al via dal 1° gennaio il bonus-assunzioni con sgravio contributivo al 50% per le imprese che assumono lavoratori under 50 e non occupati da almeno 12 mesi oppure donne di qualsiasi età, prorogabile fino a 18 mesi in caso di contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Nel frattempo, il 18 gennaio decade una duplice delega conferita al Governo: quella relativa alla disciplina dei servizi per l’impiego e quella che riguarda, nello specifico, i livelli essenziali delle prestazioni e la validazione degli apprendimenti.

E la fiscalità? Dal 2013 hanno effetto l’addizionale dell’1,4% sui rapporti non a tempo indeterminato, la nuova imposizione sui licenziamenti e i nuovi contributi per artigiani, autonomi e commercianti.

Concludendo, resta però giacente il punto fondamentale relativo ai tirocini, la cui delega inserita nella Riforma del Lavoro è in scadenza a metà gennaio e che, con ogni probabilità, non verrà esercitata dato che la legislatura è in dirittura d’arrivo.

Non sarà forse che, molto prima di quanto possiamo immaginare, ci troveremo a fare i conti con una nuova riforma, con nuove regole e nuovi criteri di definizione dei contratti di lavoro? In fondo siamo il Paese di Pulcinella..


www.missionelavoro.tgcom24.it/contratti-di-lavoro-2013/

Il tempo sa volare,procede con la giusta lentezza,guarisce tutte le nostre ferite.
 
PM Email  Top
0 replies since 14/1/2013, 10:42
 
Reply